Finanziamenti agevolati per le PMI in scadenza, prorogati 31/05/22

Finanziamenti a tema PNRR

Stavamo contando ormai gli ultimi minuti per usufruire dei finanziamenti agevolati, per le PMI orientate ai mercati esteri a sostegno dell’internazionalizzazione di esse. Il 3 dicembre doveva essere l’ultimo giorno previsto per usufruire del “Nuovo Fondo 394” previsto da SIMEST, società di cassa depositi e prestiti.
La novità invece è che è stato prorogato al 31 maggio 2022 il termine per presentare la domanda sul portale e usufruire di queste risorse, ancora disponibili, in ambito Next Gen EU.

Il fondo si rivale delle risorse del PNRR per finanziare a fondo perduto una quota, fino al 25% in regime Temporary Framework, che sale al 40% se localizzati nel mezzogiorno.
Le iniziative devono essere volte a a favorire tre aree previste in questo finanziamento:


– Transizione digitale ed ecologica delle PMI a vocazione internazionale:

Finanziamento agevolato per realizzare investimenti volti alla transizione digitale, crescita  sostenibile e maggiore competitività sui mercati esteri.
L’ importo massimo che è possibile richiedere è di 300.000 euro .

Partecipazione delle PMI a fiere e mostre internazionali, anche in Italia, e missioni imprenditoriali e di sistema:

Finanziamento agevolato per la partecipazione interazionale o anche in Italia, ad un singolo evento, anche virtuale, che abbia respiro internazionale e lo scopo di promuoversi in tali mercati, con un profilo ecologico e digitale (fiera, mostra, missioni…).
La promozione riguarda, altresì, prodotti e servizi, esclusivamente a marchioprodotti in Italia.
L’importo massimo che si può richiedere è di 150.000 euro per spese digitali connesse all’evento o l’evento essere a tema digitale o ecologico. 

Sviluppo del commercio elettronico delle PMI in paesi esteri:

Finanziamento agevolato per la creazione, mantenimento, miglioramento e potenziamento di piattaforme di e-commerce proprie o attraverso lo spazio fornito da terzi, i marketplace.
Lo scopo è favorire la commercializzazione in paesi esteri di beni e servizi sempre prodotti in Italia o a marchio Italiano. L’importo massimo in euro richiedibile si divide in 300.000 per piattaforma propria, 200.000 per spazio marketplace.

Recent posts

Social share

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram

Tag cloud